EN

Le pole provvisorie del venerdì Mugello nel penultimo round di stagione. Spinelli (Moto 3), Pirro (SBK) Stirpe (SS600), Lunetta (Premoto3) e Bertè (SS300).

Dopo la pausa estiva il Campionato Italiano Velocità riparte dall'Autodromo Internazionale del Mugello con importanti conferme e piacevoli sorprese. In Moto 3 Nicholas Spinelli (Honda Oscar Performance) arriva al Mugello da capo classifica, grazie alla strepitosa doppietta nel round di Misano, e appare subito in ottima forma. Chiude il primo turno in testa con il crono 1’59.590 seguito dal rookie Matteo Boncinelli (KTM RMU Racing) e da Elia Bartolini (SKYJunior Team VR46RMU) reduce dall’esperienza mondiale a Misano, rispettivamente con i tempi di 1’59.736 e 1’59.784. Secondo nella generale il Campione in carica Kevin Zannoni 121 p., 13 di distacco da Spinelli. Terzo Alberto Surra con 114. In SBK davanti ancora una volta la Ducati di Michele Pirro. Il Campione in carica nonché capo classifica, alfiere del Team Barni, è l’unico a scendere sotto l’1’51 in Q1 (1’50.612). Velocissimo anche Matteo Baiocco (BMW DMR Racing) con il crono 1’51.093. A chiudere la prima fila provvisoria un’altra Ducati, quella preparata dal Team Motocorsa e guidata da Riccardo Russo. Il suo crono 1’51.133. Nella generale Pirro conduce con 190 p., 62 in più dell’inseguitore Lorenzo Savadori (4° tempo per lui in Q1), terzo Samuele Cavalieri, fermo a 86 p., così come Riccardo Russo. Per il pilota Barni Racing questa sarà l’occasione per laurearsi Campione Italiano 2019 in anticipo. Nella 600SS il primo tempo è quello di Davide Stirpe (MV Agusta Extreme Racing Bardhal), 1’53.977, che si era già mostrato in ottima forma nel round precedente e che si riconferma al Mugello con una pole provvisoria grazie al crono 1’53.977. Secondo tempo per l’esordiente di categoria Luca Bernardi, 1’54.705. Il campione SS300 del 2017 si dimostra piuttosto a suo agio nella nuova categoria qui al Mugello. Terzo tempo per Mattia Casadei 1’54.791 che torna in sella alla Yamaha del GAS Racing a distanza di una settimana dal podio in MotoGP nella categoria MotoE. In classifica è davanti Gabellini (9° in qualifica), grazie alla doppietta del round precedente, con 154 p., seguito da Kevin Manfredi, grande assente al Mugello perché impegnato nelCampionato Endurance (127 p.) e Massimo Roccoli (7° in Q1), 126 p.  La PreMoto3 porta ancora una volta il nome di Luca Lunetta, CS AC Racing. Il Campione Italiano ed Europeo MiniGP 2018 ha chiuso la Q1 con il tempo 2’05.268 assicurandosi la pole provvisoria. Dietro di lui Filippo Bianchi (Brevo POS CORSE) tempo 2’05.505 e Jacopo Hosciuc (Racetech Academy GP) crono 2’05.928. Lunetta potrebbe vincere il titolo 2019 già al Mugello essendo saldo in testa alla classifica con i suoi 158 p. Bianchi lo insegue con 121 p. Terzo Filippo Farioli con 117 p., solo 6° in qualifica. Mai avara di emozioni, la 300SS vede in testa Matteo Bertè, alfiere del Pro GP (Yamaha) quarto in campionato, con la pole provvisoria di 2’05.724. Dietro di lui lo spagnolo Marc Luna, Kawasaki CM Racing, con 2’06.109 e Thomas Brianti (Prodina Ircos) 2’06.214. La classifica è corta, in testa c’è Filippo Rovelli con 114,5 (4° tempo in Q1), seguito da Brianti con 96 e Vocino 93 p. Il Mugello sarà decisivo per capire quale pilota riuscirà ad arrivare all’ultimo round di Vallelunga in testa al campionato per la volata finale.

Eventi – Non mancheranno gli eventi di contorno al 5° round ELF CIV, a cominciare dal sabato e dalla presentazione in mattinata della decima edizione della Ride for life, organizzata dall’associazione Riders4Riders Onlus. L’evento benefico si terrà il 23 e 24 novembre 2019 presso l’arena Cross di Carpi. Il programma delle due giornate prevederà gare di Cross, pitbike ed e-bike con i campioni delle due ruote oltre ad una ricca pesca a premi e alla lotteria. Sabato 23 novembre, dopo la consueta conferenza sulla sicurezza, si terrà la cena con i campioni il cui ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza ai piloti infortunati e alla ricerca. Manifestazione, quella di Ride for life, alla quale si lega anche l’iniziativa nata da Airoh e FMI, consistente nel mettere all’asta in un evento organizzato direttamente da R4R, un esemplare del nuovo GP550 S prodotto dall’azienda bergamasca con la particolarità di avere grafica personalizzata pensata e realizzata da DFD Factory Design. Tutto per poi devolvere l’intero ricavato alla stessa R4R. Nel paddock ELF CIV spazio poi alla Scuola Federale Velocità, il progetto che permette ai neofiti (6-12 anni) l’avvicinamento al mondo delle due ruote, con un primo giro in minimoto in tutta sicurezza, seguiti dai tecnici FMI tra cui Gianluca Nannelli. Questi gli orari degli appuntamenti, realizzati al Mugellino: domenica 10.30-12.30. Per maggiori info civ.tv. Al sabato spazio anche alla premiazione dei poleman prevista per le 12 presso l’Airoh Tech Truck e al consueto aperiELF, che animerà il paddock a partire dal tardo pomeriggio. A fine giornata non mancherà, come ormai tradizione, l’appuntamento con i 50iniVintage, la parata di ciclomotori storici vintage che vedrà tutti i protagonisti ritrovarsi nel paddock ELF CIV per poi fare un giro di pista del Mugello. Domenica, in pausa pranzo tutti i presenti potranno ammirare da vicino moto e piloti con la pit walk.

TV e biglietti – Il 5° round ELF CIV 2019 dal Mugello sarà trasmesso live su facebook, sulla pagina Campionato Italiano Velocità, oltre ad essere visibile in diretta streaming sul sito di Eleven Sports (accessibile anche dal sito civ.tv). Repliche su Sky Sport MotoGP HD martedì 24 e mercoledì 25 settembre dalle 20.45 in poi. Per chi non volesse perdere lo spettacolo dal vivo ecco info su prezzi e riduzioni biglietti:
SABATO – Circolare PRATO GRATUITO, TERRAZZA BOX Intero €. 10,00 – Ridotto €. 5,00, DIFFERENZA TRIBUNA CENTRALE €. 5,00
DOMENICA – Circolare PRATO GRATUITO, TERRAZZA BOX Intero €. 15,00 – Ridotto €. 10,00, DIFFERENZA TRIBUNA CENTRALE €. 5,00
RIDUZIONI: Under 18, Donne, Tesserati FMI
OMAGGI: Under 14 (purché accompagnati da un adulto), Residenti nel Comune di Scarperia e San Piero 

Ospitati dal Circuito del Mugello, dalla Pista di Kart del Mugellino e dal Campionato Italiano di Velocità, si riuniscono ancora gli appassionati dei cinquantini vintage. Il folto gruppo di appassionati come ormai tradizione da qualche anno, si ritrovano al Mugello per girare con i propri ciclomotori rigorosamente “vintage”. Dopo una sessione di parate nel Kartodromo del Mugellino, a conclusione delle attività di gara previste dal programma del CIV, si apriranno i cancelli per l’ingresso in pista, dove partecipanti faranno un giro nel mitico tracciato toscano. 
L’evento è aperto a tutti i possessori di vecchi ciclomotori monomarcia, tre le categorie: i Rulli dove si raccolgono i Mosquito maniacalmente restaurati, oltre ai Solex e motorini con trasmissione e rullo, i classici Ciclomotori anni 70/90 a pedali, Ciao, Bravo, Garelli, Malaguti e gli Elaborati/Customizzati dove la fantasia si scatena in customizzazioni ed elaborazioni originalissime. Soprattutto è la voglia di metter ancora in moto i ciclomotori abbandonati nei garage o nei vecchi fienili di campagna, insieme ai propri ricordi di gioventù, anche se sorprendentemente non mancano i giovanissimi a voler girare con i”Cinquantini”. L’occasione è comunque quanto mai unica, quella di poter entrare con il proprio ciclomotore nella pista tra le più suggestive e prestigiose al mondo. Oltre a questo e non ultimo, la possibilità di godersi il fitto programma di gare della penultima prova del Campionato Italiano di Velocità. Verranno premiati mezzi più belli delle tre categorie, il meglio restaurato, oltre a diversi premi messi a disposizione dai Partners della manifestazione. 
PROGRAMMA SABATO 21 SETTEMBRE Ore 16.00 Parata nella Pista del Mugellino Ore 18.00 Premiazione Ore 18.30 Giro di Pista (a fine programma di gare del CIV) Per informazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Dopo la pausa estiva si torna in pista. Nel weekend 21-22 settembre ospitiamo il 5° round dell’ELF CIV, con le gare che saranno trasmesse live su facebook, sulla pagina Campionato Italiano Velocità. Si ripartirà da una Moto3 tanto avvincente quanto equilibrata grazie ai verdetti di Misano di fine luglio, con la grande doppietta conquistata da Nicholas Spinelli (Honda Oscar Performance) che, unita ad fine settimana difficile per Kevin Zannoni, ha proiettato il Campione 2017 in vetta alla classifica di Campionato, con 13 p. di vantaggio sull’alfiere RGR TM Racing Factory Team. I due protagonisti degli ultimi anni nella Moto3 dell’italiano si sono già spartiti la gloria al Mugello in questo 2019, conquistando un podio e una vittoria a testa. Occhio però anche all’esordiente nella categoria Alberto Surra (Team Minimoto), lontano dalle posizioni di vertice nell’ultimo round ma ancora in grado di dire la sua in ottica campionato, a 20 p. di distanza da Spinelli.
In SBK c’è un uomo solo al comando: Michele Pirro. L’alfiere Ducati Barni Racing, dopo la doppietta ottenuta a Misano a fine luglio, si presenta al Mugello con la possibilità di conquistare con un round d’anticipo il titolo di Campione 2019, in quello stesso circuito toscano che lo ha visto ottenere già due vittorie quest’anno. A fermarlo ci proverà ancora Lorenzo Savadori con l’Aprilia Nuova M2 Racing, forte del podio ottenuto nello scorso round. Lontani dalla vetta ma in piena lotta per il podio del Campionato ci sono i due alfieri del Team Ducati Motocorsa, Samuele Cavalieri e Riccardo Russo, insieme al pilota Ducati Broncos Team Lorenzo Zanetti.
Cambio di leadership in SS600, con Lorenzo Gabellini (Gomma Racing Yamaha) che, grazie alla doppietta conquistata a Misano a fine luglio, si presenta al via del 5° round ELF CIV in vetta alla classifica. Ad inseguirlo ci sarà ancora Massimo Roccoli (Team Rosso Corsa Yamaha), con il pluricampione italiano che è già andato a podio in questo 2019 in terra toscana. Alle loro spalle Davide Stirpe (Extreme Racing Bardhal MV Agusta) a podio nel round precedente e pronto ad inserirsi nella lotta per la vittoria, dalla quale mancherà un altro protagonista, Kevin Manfredi (Team Rosso e Nero Yamaha) impegnato nel Mondiale Endurance.
In Premoto3 il leader è sempre Luca Lunetta. Il giovanissimo alfiere AC Racing Team CS, esordiente nella categoria, ha conquistato l’ennesimo trionfo nel 4° round, e si presenta al Mugello con 37 p. di vantaggio sul primo dei suoi inseguitori, il campione in carica Filippo Bianchi (POS Corse Brevo), ancora in cerca della prima vittoria 2019, con Lunetta che può vantare invece una doppietta sul circuito toscano in questa stagione. Occhio però a Filippo Farioli. Esordiente anche lui nella categoria, il pilota Pasini Racing Team RMU è reduce da un’ottima progressione nelle ultime quattro gare, dove non è mai sceso dal podio conquistando anche due vittorie.
Equilibrio in SS300, con Filippo Rovelli (ParkinGo Kawasaki) ancora leader nonostante un complicato 4° round, seguito da Thomas Brianti (Prodina Ircos Kawasaki). Entrambi hanno già vinto al Mugello in questo 2019, entrambi dovranno guardarsi le spalle da altri due avversari, Emanuele Vocino (GradaraCorse PZ Racing Team) e Matteo Bertè (ProGp), poco distanti dalla vetta, che in sella alle rispettive Yamaha proveranno ad inserirsi nella lotta per la vittoria.
Eventi – Non mancheranno gli eventi di contorno al 5° round ELF CIV, a cominciare dal sabato e dalla presentazione in mattinata della decima edizione della Ride for life, organizzata dall’associazione Riders4Riders Onlus. L’evento benefico si terrà il 23 e 24 novembre 2019 presso l’arena Cross di Carpi. Il programma delle due giornate prevederà gare di Cross, pitbike ed e-bike con i campioni delle due ruote oltre ad una ricca pesca a premi e alla lotteria. Sabato 23 novembre, dopo la consueta conferenza sulla sicurezza, si terrà la cena con i campioni il cui ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza ai piloti infortunati e alla ricerca. Manifestazione, quella di Ride for life, alla quale si lega anche l’iniziativa nata da Airoh e FMI, consistente nel mettere all’asta in un evento organizzato direttamente da R4R, un esemplare del nuovo GP550 S prodotto dall’azienda bergamasca con la particolarità di avere grafica personalizzata pensata e realizzata da DFD Factory Design. Tutto per poi devolvere l’intero ricavato alla stessa R4R. Nel paddock ELF CIV spazio poi alla Scuola Federale Velocità, il progetto che permette ai neofiti (6-12 anni) l’avvicinamento al mondo delle due ruote, con un primo giro in minimoto in tutta sicurezza, seguiti dai tecnici FMI tra cui Gianluca Nannelli. Questi gli orari degli appuntamenti, realizzati al Mugellino: domenica 10.30-12.30. Per maggiori info civ.tv. Al sabato spazio anche alla premiazione dei poleman prevista per le 12 presso l’Airoh Tech Truck e al consueto aperiELF, che animerà il paddock a partire dal tardo pomeriggio. A fine giornata non mancherà, come ormai tradizione, l’appuntamento con i 50iniVintage, la parata di ciclomotori storici vintage che vedrà tutti i protagonisti ritrovarsi nel paddock ELF CIV per poi fare un giro di pista del Mugello. Domenica, in pausa pranzo tutti i presenti potranno ammirare da vicino moto e piloti con la pit walk.
TV e biglietti – Il 5° round ELF CIV 2019 dal Mugello sarà trasmesso live su facebook, sulla pagina Campionato Italiano Velocità, oltre ad essere visibile in diretta streaming sul sito di Eleven Sports (accessibile anche dal sito civ.tv). Repliche su Sky Sport MotoGP HD martedì 24 e mercoledì 25 settembre dalle 20.45 in poi. Per chi non volesse perdere lo spettacolo dal vivo ecco info su prezzi e riduzioni biglietti:

VENERDI’ - gratuito

SABATO - Circolare PRATO GRATUITO, TERRAZZA BOX Intero €. 10,00 - Ridotto €. 5,00, DIFFERENZA TRIBUNA CENTRALE €. 5,00

DOMENICA - Circolare PRATO GRATUITO, TERRAZZA BOX Intero €. 15,00 - Ridotto €. 10,00, DIFFERENZA TRIBUNA CENTRALE €. 5,00

RIDUZIONI: Under 18, Donne, Tesserati FMI

OMAGGI: Under 14 (purché accompagnati da un adulto), Residenti nel Comune di Scarperia e San Piero (FI)

Sfiora i 130 milioni di € la ricaduta economica annua derivante dall'attività del circuito del Mugello sull'economia locale e regionale. E’ uno dei dati che emerge da uno studio effettuato da Centro Studi Turistici e Irpet, presentato a Palazzo Medici Riccardi da Dario Nardella, Sindaco della Città Metropolitana di Firenze; Federico Ignesti, Assessore al turismo Unione Montana dei comuni del Mugello; Paolo Poli, Direttore Autodromo del Mugello; Stefano Casini Benvenuti, Direttore IRPET; Alessandro Tortelli, Direttore scientifico del Centro Studi Turistici. Obiettivo dello studio,  alla sua terza edizione dopo quelli relativi al 2007 ed al 2011-2012,  stimare le ricadute economiche dirette e indirette derivanti dalla presenza e dalle attività del circuito, relative al 2017, nell´area del Mugello, e più in generale della provincia di Firenze e della Toscana. Quello che emerge è che i visitatori del territorio e la gestione dell’impianto sono i principali volani di ricaduta economici, di produzione e lavoro. Dei 129,1 mln stimati, il 61% - ovvero settantotto milioni di € - è attivato all’interno del territorio del SLL (Sistemi Locali del Lavoro che, nel nostro caso, comprende i comuni di Barberino Mugello, Borgo San Lorenzo, Dicomano, San Godenzo, Scarperia e San Piero, Vicchio); il 24% (32 mln) nell’area metropolitana di Firenze e il restante 15% (19 mln) nella altre province toscane. Fra i dati più rilevanti in quest’ambito, emerge, infatti, che mediamente i circa 300 giorni di attività nel circuito attivano nel Mugello circa 512.000 presenze turistiche tra addetti ai lavori, spettatori turisti/escursionisti, con oltre 305.000 notti che si riferiscono agli eventi organizzati dall’autodromo. Lo studio stima che il 69% sia avvenuto all’interno del SLL Borgo San Lorenzo; il 20% nell’area metropolitana, il 10% fuori area metro.  Il sistema economico dell'autodromo (gestione più turisti/spettatori) secondo lo studio sul 2017 contribuisce alla creazione di 675 posti di lavoro in Mugello, 297 nel resto dell’area metropolitana, 158 in Toscana; per un totale regionale di 1130 unità lavorative locali attivate. Questo rappresenta il 3,40% sul SLL Mugello, lo 0,1 per l’area metropolitana. In chiave di prodotto interno lordo riferito al Mugello, infine, quello attivato dal circuito, sull'intera area è pari al 2,78%.  “L'autodromo del Mugello attiva annualmente oltre 512 mila presenze turistiche tra addetti ai lavori - commenta il Sindaco della Città Metropolitana di Firenze Dario Nardella - Il dato fa riflettere perché la Metrocittà è impegnata nella valorizzazione e promozione di tutto il territorio, con il suo scrigno pieno di tesori d'arte, di paesaggio, di attività artigianali e agroalimentari. Si deve incrementare un collegamento tra eventi e conoscenza di queste caratteristiche peculiari del nostro territorio, che nel Mugello sono tutte rappresentate" "Lo studio evidenzia, da un lato,  la grande interazione  dell'Autodromo con il territorio del Mugello e contemporaneamente un indotto economico sempre maggiore a livello di area metropolitana, spiega  l’Amministrazione Delegato Paolo Poli. Dall’altro c’è la conferma che, se il Gran Premio rappresenta la punta di diamante del calendario sportivo, l’insieme degli eventi, motoristici e non, permette una significativa ricaduta turistica". 
La prima ricerca, relativa al 2007, stimava in 22,7 mln di € l’impatto economico del circuito, la cui attività contribuiva allora alla creazione di 120 unità a tempo pieno.
La seconda, relativa al biennio 2011-2012, stimava una ricaduta economica annua fra i 63 e i 66 mln di € con l’attività del circuito che contribuiva alla creazione di 414 unità lavorative locali.

Mugello Circuit si conferma teatro di gare spettacolari. Nonostante il grande caldo di luglio, il giro di boa degli ACI Racing Weekend regala gare avvincenti con il penultimo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint che si chiude nel segno di Comandini – Johannson (BMW) e Agostini – Rovera (Mercedes). Nel TCR Italy le vittorie vanno a Marco Pellegrini (Hyundai) e Felix Wimmer (Cupra) al termine di due gare combattute fino all’ultimo giro. Il quarto round del TCR DSG Endurance vede il trionfo di Giovanni e Alessandro Altoè al termine della 2 ore del Mugello. Doppietta di Iaquinta nel Porsche Carrera Cup Italia. Dopo la pausa estiva, gli ACI Racing Weekend, torneranno in pista dal 30 agosto al 1° settembre sul circuito di Imola.    Le vittorie di Stefano Comandini e Erik Johannson in gara 1 sulla BMW M6 di BMW Team Italia e di Riccardo Agostini e Alessio Rovera sulla Mercedes AMG GT3 di Antonelli Motorsport chiudono il penultimo round del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint. In gara 1 dietro all’equipaggio BMW, proprio i vincitori di gara 2 e l’Audi di Fontana e Kaffer. In gara 2 podio per la Lamborghini di Imperiale Racing di Postiglione – Mul e per la BMW vincitrice in gara 1. In classe GT4 sfuma la doppietta per la BMW M4 di Fascicolo – Guerra. I due piloti della “bavarese” vengono esclusi dalla classifica di gara 1, dopo la vittoria, per una irregolarità tecnica, ma si riscattano in gara 2 mettendosi alle spalle i vincitori di gara 1 De Castro – Riccitelli su Porsche. L’ultimo round del tricolore Gran Turismo Sprint è in programma per il 20 ottobre sul circuito di Monza. Weekend da ricordare nel TCR Italy per Marco Pellegrini. Il driver della Hyundai i30 N TCR di Target Srl trionfa in gara 1 e conquista un fantastico secondo posto in gara 2 dietro a Felix Wimmer (Cupra TCR Wimmer Werk). Due volte sul podio anche Salvatore Tavano, secondo in gara 1 e terzo in gara 2 con la Cupra della Scuderia del Girasole, mentre sul terzo gradino del podio di gara 1 è Matteo Greco a festeggiare sempre con la vettura gemella di Tavano. Tra le vetture con cambio DSG doppietta per Eric Scalvini che sfiora il colpaccio con il quinto posto in gara 2, dopo essere scattato dalla pole position. Dopo la pausa estiva, il TCR Italy tornerà in pista all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola il primo di settembre. La due ore del Mugello del TCR DSG Endurance è un susseguirsi di colpi di scena, ma alla fine sono Giovanni e Alessandro Altoè a trionfare sulla Cupra TCR di Cupra Racing davanti a Giacomo Barri ed Ermanno Dionisio sull’Audi RS3 LMS TCR di BF Motorsport, separati di meno di un secondo. Sul terzo gradino del podio i fratelli Nicola e Guido Sciaguato sulla Cupra TCR di BD Racing. Condizioni difficilissime per gli pneumatici delle vetture turismo con cambio DSG che soffrono il caldo e condizionano la gara di diversi protagonisti come Cosimo Barberini e Carlotta Fedeli, subito fuori dai giochi. Dopo la pausa estiva il TCR DSG Endurance tornerà sul circuito di Imola per il penultimo round stagionale.  

L’alfiere del Wimmer Werk Motorsport firma la prima vittoria tricolore davanti a Marco Pellegrini sulla Hyundai i30 N di Target Competition e Salvatore Tavano sulla Cupra di Scuderia del Girasole by Cupra Racing ora appaiati in testa al Campionato Italiano. Per gli stessi colori del brand spagnolo Eric Scalvini è primo per il Trofeo Nazionale DSG con il quinto posto assoluto. Prossimo appuntamento al weekend del 1° settembre ad Imola

E’ di Riccardo Agostini ed Alessio Rovera, al  volante della Mercedes AMG GT3, la vittoria in gara-2 del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint disputata all’autodromo del Mugello. L’equipaggio dell’Antonelli Motorsport sotto alla bandiera a scacchi ha preceduto di 1”204 la Lamborghini Huracan di Postiglione-Mul e di  14”294 la BMW M6 GT3 di Comandini-Johansson (BMW Team Italia). Con il successo odierno Agostini e Rovera si portano a  12 punti dai leader della classifica Postiglione e Mul, riaprendo, di fatto, la lotta per il titolo che verrà assegnato nelle ultime due gare di  metà ottobre a Monza. Nella GT Light sono saliti sul gradino più alto del podio Lippi-Sernagiotto (Ferrari 458 Italia-RAM Autoservice/Iron Lynx), ormai ad una manciata di punti dalla conquista della vittoria finale, davanti a Mattia Michelotto (Lamborghini Huracan ST-Antonelli Motorsport) e ai compagni di squadra Paolino-Jirik (Lamborghini Huracan ST). Nella GT4, dopo la squalifica in gara-1 per irregolarità tecnica, Fascicolo-Guerra (BMW M4 GT4- BMW Team Italia) si sono riscattati alla grande aggiudicandosi la loro seconda gara stagionale davanti ai leader del campionato Riccitelli-De Castro (Porsche Cayman-Ebimotors), con cui si giocheranno il titolo nelle ultime due gare di Monza.

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, ha conferito l’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” con decreto del 2 Giugno 2018 al Direttore dell’Autodromo del Mugello, Paolo Poli. Il prestigioso riconoscimento è stato consegnato ieri dal Prefetto di Firenze Laura Lega in occasione del Gran Premio d’Italia 2019, alla presenza del Sindaco di Scarperia e San Piero, Federico Ignesti. Il Prefetto, nel suo intervento, ha sottolineato come Poli, nella sua decennale opera di direzione, abbia portato l’Autodromo del Mugello a rappresentare al mondo quei valori e quelle capacità che sono proprie della nazione italiana. Le innovazioni tecnologiche introdotte, i progetti e le certificazioni ambientali ricevute a livello internazionale hanno reso il Mugello punto di riferimento nel motorsport, esaltando la qualità del fare e del sapere fare italiano nel mondo. Poli, 49 anni, scarperiese, è da molti anni figura di riferimento di Ferrari al Mugello, dove ha compiuto il suo intero cammino di crescita professionale, fino a diventarne, nel 2009, Direttore Generale ed Amministratore Delegato. Alla cerimonia ha partecipato anche il Sindaco di Firenze, Dario Nardella.

DIDA

Da sn. Nardella, Poli, Lega, Ignesti