EN

Il conto alla rovescia sta per finire. L’ELF CIV è pronto a tornare in pista. Nel weekend il Mugello ospiterà il primo round della nuova stagione del Campionato Italiano Velocità, per quello che sarà uno dei primi fine settimana di gare motociclistiche in pista a livello Europeo in questo 2020. Tanti i nomi da tenere d’occhio, ben distribuiti nelle 5 categorie ELF CIV. Ad impreziosire il weekend di doppie gare del round 1 la presenza di importanti wild card come il leader del Mondiale SS600: Andrea Locatelli. Ampia la visibilità delle tante gare del fine settimana, con dirette su Sky Sport MotoGP, sulla pagina Facebook Campionato Italiano Velocità e live streaming sul sito Motosprint, Eleven Sport e civ.tv. Tutto per un round 1 del Campionato a porte chiuse (aperto ai soli addetti ai lavori), nel pieno rispetto delle normative governative di contrasto alla diffusione del Covid-19 nonché delle linee guida FMI

In pista non mancherà lo spettacolo, a cominciare da una SBK piena di talento, che ripartirà dal Campione in carica, il dominatore delle ultime stagioni: Michele Pirro (Ducati Barni Racing). A contendere il titolo al tester Ducati ci sarà ancora Lorenzo Savadori (Aprilia Nuova M2 Racing), per una sfida nella sfida tra i due tester, con Savadori impegnato oltre al CIV, anche nello sviluppo dell’Aprilia. Pronti ad inserirsi nella battaglia per il titolo anche i tanti protagonisti della categoria come Lorenzo Zanetti (Ducati Broncos Racing Team), Samuele Cavalieri (Ducati Barni Racing), Matteo Baiocco (Ducati ZPM Racing), Kevin Calia (Suzuki Penta Motorsport), Luca Vitali (BMW Cherry Box 24 Guandalini Racing) e Andrea Mantovani (BMW Tutapista Corse). Grande attesa per due giovani esordienti nella SBK ELF CIV: il Campione in carica SS600 Lorenzo Gabellini, in sella alla Honda del prestigioso team Althea Racing, e Alessandro Delbianco con la BMW del DMR Racing. Da non dimenticare poi il ritorno di Eddi La Marra (Aprilia Nuova M2 Racing). 
La Moto3 ripartirà dal marchio di fabbrica degli ultimi anni: team “mondiali” e tanti giovani. In pista spazio al duello tra Kevin Zannoni (Honda Junior Team Total Gresini) e Alberto Surra (KTM Team Minimoto), con un buon numero di talenti pronti ad inserirsi nella lotta al titolo, nomi come Omar Bonoli (Honda Oscar Team) ed il duo Alessandro Morosi-Nicola Fabio Carraro, entrambi con le TM del team di Davide Giugliano. Attenzione poi per i due esordienti che si sono contesi il titolo nella Premoto3 2019: Luca Lunetta (KTM AC Racing Team) e Filippo Bianchi (TM Pos Corse), con Lunetta che sarà impegnato anche nella Red Bull Rookies Cup. Tutto in una categoria dove esordirà il motore Yamaha 450 fornito da Geo Technology S.A.
Nella SS600a contendersi il titolo di Lorenzo Gabellini, passato alla SBK, ci saranno piloti come Massimo Roccoli (Yamaha Rosso Corsa) e Davide Stirpe (MV Extreme Racing Bardhal), seguiti da protagonisti quali Marco Bussolotti (Yamaha), Kevin Manfredi (MV CM Racing), Stefano Valtulini (Kawasaki Black Flag Motorsport), Luca Bernardi (Yamaha Gomma Racing). Da segnalare anche il rientro all’ELF CIV di Alessandro Nocco (Kawasaki Renzi Corse). Una SS600 dove correrà come wild card anche Andrea Locatelli (Yamaha Bardahl Evan Bros. WorldSSP Team). 
Numerosa come mai negli ultimi anni la griglia di partenza della Premoto3con ben 32 giovanissimi piloti al via. Non mancheranno i volti nuovi, tutti da scoprire all’ELF CIV ma perlopiù provenienti dalla filiera della velocità FMI composta da Scuola Federale Velocità, Campionato Italiano Minimoto e CIV Junior. Un percorso che continua a far crescere piloti da portare nelle categorie superiori. Tra i quali non mancano giovani vittoriosi nelle scorse edizioni dell’Europeo Minimoto e MiniGP. Da segnalare poi la presenza di Arianna Barale con il Team Pos Corse. 
La SS300, una delle categorie più combattute del Campionato, vedrà ancora una griglia ben nutrita con oltre 30 piloti al via. A lottare per il titolo di Thomas Brianti ci saranno, tra gli altri, protagonisti come Emanuele Vocino (Kawasaki Gradara Corse PZ Racing), Giacomo Mora (Junior Team AG Yamaha Pata), Marco Carusi (Kawasaki CH4 Racing Team) insieme al rientro del Campione 2018: Manuel Bastianelli (Kawasaki CM Racing). Curiosità per Diego Palladino (Yamaha), il pilota del Team Roc’n’Dea di Roccoli e De Angelis.

TV – Il round 1 ELF CIV 2020 dal Mugello sarà visibile in diretta su Sky Sport MotoGP, sulla pagina facebook Campionato Italiano Velocità e in live streaming sui siti Motosprint, Eleven Sport e civ.tv. Le gare inizieranno sabato alle 13.25 e domenica alle 13.

Motosprint Pole position – Le pole position ELF CIV saranno “targate” Motosprint. I poleman di ogni round ELF CIV riceveranno infatti il premio Motosprint Pole Position, con i giornalisti della rivista a premiare i piloti più veloci. Pole position che saranno quindi titolate Motosprint, con l’aggiunta di un nuovo appuntamento fisso. Subito dopo le premiazioni infatti, sulla pagina facebook del settimanale ci saranno interviste live con i poleman, condotte dagli inviati in circuito

Inizia il conto alla rovescia. Manca meno di una settimana al via dell'Elf Civ 202 per quella che sarà una delle prime gare motociclistiche in pista a livello Europeo. La nuova stagione partirà il 4 e 5 luglio dal Mugello e nell’attesa di accendere i motori ecco le entry list del Campionato in tutte le classi, per un totale di circa 140 piloti iscritti fino ad oggi.

 SBK – Griglia 2020 ricca di talento come mai negli ultimi anni. A contendere la corona al pluricampione Michele Pirro (Ducati Barni Racing) ci sarà ancora Lorenzo Savadori (Aprilia Nuova M2 Racing) insieme a tanti protagonisti della categoria come Lorenzo Zanetti (Ducati Broncos Racing Team), Samuele Cavalieri (Ducati Barni Racing), Matteo Baiocco (Ducati ZPM Racing), Kevin Calia (Suzuki Penta Motorsport), Luca Vitali (BMW Cherry Box 24 Guandalini Racing) e Andrea Mantovani (BMW Tutapista Corse). Grande attenzione per due giovani esordienti nella SBK ELF CIV: il Campione in carica SS600 Lorenzo Gabellini che porterà in pista la Honda del prestigioso team Althea Racing e Alessandro Delbianco con la BMW del DMR Racing. Da segnalare poi il ritorno di Eddi La Marra (Aprilia Nuova M2 Racing).  MOTO3 – Ancora Team “mondiali” e tanti giovani in Moto3. Si ripartirà da Kevin Zannoni (Honda Junior Team Total Gresini) e da Alberto Surra (KTM Team Minimoto), con numerosi talenti pronti ad inserirsi nella lotta al titolo, nomi come Omar Bonoli (Honda Oscar Team) ed il duo Alessandro Morosi-Nicola Fabio Carraro, entrambi con le TM del team di Davide Giugliano. Curiosità poi per vedere all’opera i due esordienti che si sono contesi il titolo nella Premoto3 2019: Luca Lunetta (KTM AC Racing Team) e Filippo Bianchi (TM Pos Corse), con Lunetta che sarà impegnato anche nella Red Bull Rookies Cup. Tutto in una categoria dove esordirà il motore Yamaha 450 fornito da Geo Technology S.A.  SS600 – A lottare per il titolo di Lorenzo Gabellini, passato alla SBK, ci saranno nomi come Massimo Roccoli (Yamaha Rosso Corsa) e Davide Stirpe (MV Extreme Racing Bardhal), seguiti da protagonisti quali Marco Bussolotti (Yamaha), Kevin Manfredi (MV CM Racing), Stefano Valtulini (Kawasaki Black Flag Motorsport), Luca Bernardi (Yamaha Gomma Racing). Da segnalare anche il rientro all’ELF CIV di Alessandro Nocco (Kawasaki Renzi Corse).  Premoto3 – Affollatissima la griglia dei giovanissimi talenti, con ben 35 piloti. Tanti volti nuovi, tutti da scoprire all’ELF CIV ma quasi tutti provenienti da quella filiera della velocità FMI composta da Scuola Federale Velocità, Campionato Italiano Minimoto e CIV Junior. Un percorso che, a giudicare dai numeri, funziona al meglio, continuando a far crescere piloti da portare nelle categorie superiori. Molti dei quali vittoriosi nelle scorse edizioni dell’Europeo Minimoto e MiniGP. Da segnalare poi la presenza di Arianna Barale con il Team Pos Corse.  SS300 – Numeri alti di presenze anche in SS300, con 33 piloti al via per quella che è una delle categorie più combattute dell’ELF CIV, dove bagarre e arrivi in volata sono la regola. A contendersi il titolo di Thomas Brianti ci saranno, tra gli altri, protagonisti come Emanuele Vocino (Kawasaki Gradara Corse PZ Racing), Giacomo Mora (Junior Team AG Yamaha Pata), Marco Carusi (Kawasaki CH4 Racing Team) insieme al rientro del Campione 2018: Manuel Bastianelli (Kawasaki CM Racing).
Lista completa http://www.civ.tv/tipologia-documento/elenchi/

 

  

Cari amici, ad integrazione di quanto comunicato in data 12 giugno relativamente alla procedura di rimborso dei biglietti del Gran Premio d’Italia 2020 di MotoGP, segnaliamo che, su nostra sollecitazione  e nella volontà di agevolare il processo di rimborso, esclusivamente per coloro che hanno effettuato acquisti online su Ticketone, la stessa società  effettuerà in automatico e senza necessità di alcuna richiesta il rimborso del valore dei biglietti precedentemente acquistati, mediante riaccredito  sullo stesso mezzo di pagamento utilizzato in fase di acquisto.  Lo storno sarà effettuato entro 30 gg dall’inizio delle operazioni di rimborso. Per coloro che, invece, avevano acquistato fisicamente i biglietti presso i punti vendita Ticketone, resta confermata la necessità di effettuare la richiesta di rimborso via https://ticketone.formlets.com/rimborsipv/ seguendo la procedura indicata

Cari amici, abbiamo sperato fino ad oggi che potessero essere trovate le condizioni per collocare il Gran Premio d’Italia 2020 al Mugello in una nuova data. Questo purtroppo non è stato possibile. Desideriamo quindi adesso informare il nostro affezionato pubblico di appassionati che, nel loro esclusivo interesse e nel leale rapporto che ci lega da innumerevoli anni, nonostante la normativa vigente (Decreto Cura Italia” D.L. n. 18/2020, art. 88) preveda esclusivamente l’emissione di voucher e il Regolamento della Manifestazione (“art. M - annullamento) non preveda alcun rimborso per annullamento derivante da cause di forza maggiore (quale è quella legata all’emergenza COVID-19), abbiamo comunque deciso di garantire il rimborso totale del valore dei biglietti già acquistati per la data del 31 Maggio 2020. Queste che seguono, le procedure a cui attenersi:

1) per i biglietti acquistati tramite il canale di prevendita TicketOne, verranno rimborsati come da modalità prevista e regolamentata nei termini e condizioni di acquisto del sito www.ticketone.it/campaign/Covid-19/  selezionando una tra le seguenti opzioni:  

  • "BIGLIETTI PER EVENTI ANNULLATI SITO TICKETONE.IT O CALL CENTER"
  • "BIGLIETTI PER EVENTI ANNULLATI PUNTI VENDITA"

 2) per i biglietti acquistati tramite il canale diretto di Mugello Circuit, potrà essere richiesto il rimborso scrivendo all'indirizzo mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Lo staff dell’Autodromo del Mugello ringrazia il suo affezionato pubblico per la pazienza e la comprensione dimostrata, con la speranza di rivederci tutti al più presto ed ancora più numerosi in occasione del prossimo Gran Premio d’Italia al Mugello. 

FIM, IRTA e Dorna Sports hanno annunciato oggi 10 giugno la cancellazione del Gran Premio d’Italia di Oakley. Precedentemente rinviato, l'epidemia di coronavirus in corso e le conseguenti modifiche del calendario hanno portato alla cancellazione dell'evento. Lo spettacolare Autodromo Internazionale del Mugello non manca mai di organizzare gare incredibili, e sempre di fronte a una delle folle più appassionate e vibranti della stagione. La pista ha ospitato il suo primo evento MotoGP ™ nel 1976 ed è diventata un appuntamento fisso nel calendario nel 1991, facendo del 2020 la prima volta in quasi 30 anni che la pista toscana non ospiterà un Grand Prix. “Nonostante lo sforzo comune per trovare una soluzione praticabile, l’impossibilità di organizzare un evento aperto agli spettatori e le enormi difficoltà legate a questo periodo eccezionale non hanno permesso di ricollocare in una data diversa il Gran Premio d’Italia 2020. Desidero ringraziare tutti i nostri fans che ci hanno sostenuto ed incoraggiato in questi mesi, dando loro appuntamento al Mugello nel 2021 per quello che sarà, come sempre, uno degli eventi più iconici della stagione”.  Paolo Poli, Amministratore Delegato Mugello Circuit. “È con la morte nel cuore  che annunciamo la cancellazione del Mugello. Purtroppo, non siamo stati in grado di trovare una soluzione ai problemi logistici e operativi derivanti dalla pandemia e dal calendario riorganizzato per consentirci di visitare la sede in questa stagione. È una grande perdita perché il Mugello è uno dei circuiti più belli del mondo e siamo molto orgogliosi di chiamare la sede del Gran Premio d'Italia. “A nome di Dorna, vorrei ringraziare i fan per la comprensione e la pazienza che hanno dimostrato mentre aspettiamo che la situazione migliori. Non vediamo l'ora di tornare al Mugello la prossima stagione per un altro fantastico weekend di gare”. Carmelo Ezpeleta, Dorna Sports CEO

 


Si torna in pista. La FMI ha dato forma concreta al progetto per dare il via alla stagione 2020 del Campionato Italiano Velocità, rendendo noto il calendario aggiornato per la nuova stagione che, come già precedentemente annunciato, vedrà 4 weekend di doppie gare divisi tra luglio e ottobre, rendendo l’ELF CIV uno tra i primi campionati motociclistici di velocità a ripartire. Di seguito le date dei 4 round: Round 1: 4-5 luglio – Mugello Circuit; Round 2: 25-26 luglio – Misano World Circuit “Marco Simoncelli”; Round 3: 5-6 settembre – Autodromo Enzo e Dino Ferrari Imola; Round 4: 17-18 ottobre – Autodromo Vallelunga “Piero Taruffi” . Un Campionato che manterrà invariati formula di gara e regolamenti così come la presenza, anche per la nuova stagione, del torneo di contorno all’ELF CIV, il National Trophy organizzato dal Moto Club Spoleto. Conferma anche per la novità 2020, la Women’s European Cup, il Trofeo europeo con una griglia composta da soli piloti donna su moto di cilindrata 300, organizzato da EMG Eventi e Moto X Racing, che nel 2020 correrà insieme all’ELF CIV.

We have hoped so far that the terrible emergency situation we have found ourselves in since the beginning of March could be resolved quickly.

Unfortunately, this has not been the case: in the recent weeks the health emergency has intensified to such an extent that we have been forced - despite ourselves - to postpone the Gran Premio d’Italia Oakley scheduled for Mugello on 31st May.

Our primary focus is now on our spectators, fans, teams and professional staff who, at every level, have always guaranteed the highest organizational standard. All of us are currently undergoing a very tough test.

With the knowledge that the coming will not be easy for anyone, we are equally sure that we will all come back stronger than before. For our part, we will work hard to ensure that the next one, on whatever date it may be, will be an edition of extraordinary strength, cohesion and rebirth because "almugellononsidorme", never!

Paolo Poli, Mugello Circuit CEO

In questa situazione fermarsi è giusto ed usare il tempo per fare scelte appropriate. Come donare il sangue, pensando agli altri.

Donatori abituali e nuovi donatori dell’Autodromo del Mugello si sono recati al Centro Trasfusionale dell’Ospedale di Borgo San Lorenzo per una donazione di sangue. In questo momento si assiste ad un calo delle donazioni, una situazione che rischia di creare non pochi problemi, a causa del contemporaneo periodo influenzale e della situazione legata al COVID 19. Ma la necessità di sangue rimane immutata, soprattutto per quelle persone – tantissime - che, quotidianamente, si curano e vivono grazie alle attività di tutti i servizi trasfusionali.
Ad accogliere la rappresentanza dell’Autodromo il responsabile del Centro, il dott. Franco Vocioni, ed il suo staff. 

 “Il nostro sistema sangue è sicuro, le nostre strutture hanno intensificato i controlli e le precauzioni per la gestione delle donazioni, i nostri donatori sono persone sane e in buona salute e già in altri momenti anche un forte raffreddore avrebbe impedito la donazione, come loro stessi sanno molto bene. La nostra struttura è regolarmente in attività con i soliti orari (lun sab 7.30-10.20) solo in questo periodo raccomandiamo caldamente la prenotazione per una migliore organizzazione degli accessi. Quindi non bisogna avere alcun timore nel recarsi a fare una donazione, anzi la situazione di stop generalizzato dovrebbe paradossalmente facilitare l'afflusso. Le donazioni non devono fermarsi, ha spiegato Vocioni: restiamo a casa, usciamo solo per le attività essenziali, spesa, farmaci, lavoro ......e donazioni di sangue!!. Infatti dobbiamo assolutamente evitare di aggiungere ad un problema sanitario molto grave anche il problema della mancanza di sangue. Nel ringraziare calorosamente per il loro gesto lo staff dell'Autodromo Internazionale del Mugello, ho espresso a Paolo Poli, direttore dell’impianto Ferrari, la speranza che questo loro esempio, possa rappresentare uno stimolo per tutti a donare.  Coloro che sono in buono stato di salute continuino a donare o inizino a farlo. Le necessità aumentano, nessuno può chiamarsi fuori”