IT

La MotoGP™ approderà nella metropoli italiana a Milano per un evento molto speciale e ricco di star, a cui tutti sono invitati.

In collaborazione con l'emittente italiana Radio Deejay, MotoGP™ On Stage in Milan si terrà all'Arco della Pace mercoledì 7 giugno. Dalle 18:00 alle 19:30, uno spettacolo dal vivo illuminerà Piazza Sempione, portando sul palco la migliore musica, il talento e le vibrazioni del roster di Radio Deejay, insieme a una serie di piloti e moto della MotoGP™.

I piloti che saliranno sul palco sono:
Pecco Bagnaia & Enea Bastianini (Ducati Lenovo Team)
Marco Bezzecchi & Luca Marini (Mooney VR46 Racing Team)
Maverick Viñales, Aleix Espargaro e Lorenzo Savadori (Aprilia Racing)
Jorge Martin (Prima Pramac Racing)
Franco Morbidelli (Monster Energy Yamaha MotoGP™)
Miguel Oliveira & Raul Fernandez (Team CryptoData RNF MotoGP™)
Fabio Di Giannantonio (Gresini Racing MotoGP™)
Luca Salvadori (Prettl Pramac MotoE™)

L'evento sarà condotto da Guido Meda, del partner di trasmissione MotoGP™ Sky Italia, e dal direttore artistico di Radio Deejay Linus, che accoglierà le star sul palco per salutare i fan. Lo spettacolo non si ferma qui, con un'esposizione delle moto della MotoGP™ che si unirà alla festa.

Saranno esposte le moto di:
Ducati Lenovo Team
Mooney VR46 Racing Team
Red Bull KTM Factory Racing
Prima Prama Racing
Aprilia Racing
Monster Energy Yamaha MotoGP
LCR Honda
Gresini Racing MotoGP
GASGAS Factory Racing Tech3

Grazie al padrone di casa Radio Deejay, al partner Prosecco DOC e alla collaborazione con Motor Bike Expo, il MotoGP™ On Stage di Milano sarà un evento senza precedenti - quindi segnatevi la data! Unitevi a noi per il perfetto Warm Up del GP d'Italia.

Data: Mercoledì 7 giugno
Orario: 18:00 - 19:30
Luogo: Arco della Pace, Piazza Sempione, Milano
Ingresso: Gratuito

Ci vediamo lì!

La domenica della MotoGP al Mugello sarà ancora più speciale grazie ad un trio d’eccezione che per la prima volta sul circuito toscano intonerà l’inno nazionale sulla griglia della classe regina.

L’onore spetterà a Il Volo, il famosissimo gruppo musicale composto da due tenori e un baritono: Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble.  Vincitori del Festival di Sanremo 2015 con il brano Grande amore; terzi all'Eurovision Song Contest 2015, gli artisti de  Il Volo sono stati i primi italiani ad aver firmato un contratto diretto con una major statunitense, la Geffen.

L’esibizione di questi straordinari tenori sarà coronata dall’esibizione della pattuglia acrobatica italiana. Il passaggio delle Frecce Tricolori sui cieli toscani tingerà di verde, bianco e rosso la griglia della MotoGP poco prima delle ore 14 per una grande festa all’insegna dell’eccellenza italiana nel mondo, rendendo ancora più emozionante lo spettacolo offerto in pista dai campioni di MotoGP, Moto2 e Moto3.

 

Amatissimo dal pubblico, per Mattia si tratta di una bellissima occasione di entusiasmare ancora una volta tutti i suoi fans assiepati sulle colline e le tribune.

Mattia Pasini correrà il Gran Premio d’Italia in programma al Mugello il prossimo 11 giugno in sella alla Kalex del Team RW Racing GP.

Il pilota italiano, oggi commentatore Sky Sport per la Moto2, sarà il terzo pilota insieme a Zonta van den Goorbergh e Barry Baltus, con i colori del team olandese, lo stesso team per cui ha gareggiato come pilota di sostituzione per l’infortunato Barry Baltus nell’ultima gara della stagione a Valencia nel 2022.

Pasini ha alle spalle ben 241 Gran Premi in cui ha vinto 12 volte, tra cui due gare nella classe Moto2. Nella scorsa stagione, Pasini è ha già corso come wild-card nel Gran Premio d’Italia e nel Gran Premio di San Marino con il Team Aspar e a Valencia con il Team RW Racing GP.

Dichiarazioni Mattia Pasini Preview Mugello Moto2 2023.

“Dopo la mia prima esperienza con il team l’anno scorso a Valencia – quando ho sostituito Barry – è fantastico che presto avrò l’opportunità di correre di nuovo con i colori del Fieten Olie Racing al Mugello. Ho apprezzato la collaborazione in quel periodo: l’atmosfera nel team era ottima ed è stato fantastico lavorare con il team. Sono grato a Jarno, ma anche al resto del team, per questa nuova opportunità. Non solo me la godrò, ma farò del mio meglio per ottenere il miglior risultato possibile.”

 

Tra i tanti eventi anche un’asta benefica a favore dell'Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze

La sostenibilità è da sempre fiore all’occhiello dell’Autodromo Internazionale del Mugello. L’impianto della Ferrari è stato il primo al mondo ad ottenere Il prestigioso riconoscimento di “Achievement of Excellence”, il più alto livello di attestazione della sostenibilità ambientale rilasciato dalla FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile) ancora nel 2015. L’impegno è continuato negli anni e il Mugello è arrivato per primo anche per quel che riguarda le importanti certificazioni di sistema quali: ISO 20121 (Sostenibilità Eventi), ISO 9001 (Qualità), ISO 14001 e EMAS (Ambiente), ISO 45001 (Salute e Sicurezza) oltre al riconoscimento FIA Environmental Accreditation 3 Star (Ambiente).  Nel 2018 è stato riconosciuto fra le migliori pratiche a livello internazionale per la sostenibilità nello sport da parte di UEFA, WWF e GREEN Sport Alliance.

Non solo, il programma di sostenibilità KiSS Mugello (Keep It Shiny and Sustainable) è stato ideato proprio dal circuito toscano nel 2013 e poi adottato dalla FIM (Federazione Internazionale Motociclistica) come best practice da applicare anche agli altri circuiti del calendario MotoGP come KiSS di FIM (Federazione Internazionale di Motociclismo). 

Innovazione sostenibile, tecnologia, passione e divertimento sono i valori in pista mentre l’impegno in questo 10° anniversario spazia si concentrerà su: evitare lo spreco alimentare, promuovere la mobilità sostenibile, favorire il riciclo dei materiali e l’economia circolare, contrastare il “littering” (abbandono dei rifiuti), tutelare le risorse naturali, promuovere l’importanza dell’impatto positivo sul territorio, l’accessibilità e l’inclusione di persone con disabilità e il supporto alle organizzazioni non profit locali.

Come ogni anno verrà realizzata la raccolta delle eccedenze alimentari in collaborazione con l’Associazione Banco Alimentare Toscana, la Fondazione Banco Alimentare e lo staff di Right Hub. Per l’attività di raccolta verranno utilizzate vaschette in alluminio fornite da Cuki Cofresco che, una volta utilizzate, potranno essere avviate a riciclo grazie a CiAl. L’impegno per la lotta allo spreco alimentare coinvolgerà la maggioranza dei Team all’interno del paddock, il MotoGP VIP Village™, l’hospitality e il ristorante dell’Autodromo del Mugello. Il cibo raccolto verrà donato ad organizzazioni bisognose del territorio.

Tante le attività come il Pit lane walk sostenibile al giovedì dedicata esclusivamente ad alcune organizzazioni non profit locali impegnate nel sociale, la raccolta eccedenze alimentari, il punto di informazione e sensibilizzazione degli spettatori, le colonnine d’acqua in zona pubblico, la raccolta differenziata, raccolta oli lubrificanti usati e oli esausti. 

➔ Tra le iniziative speciali un’asta benefica a favore della Fondazione dell'Ospedale Pediatrico Meyer già online al link fino al 5 giugno: clicca qui

https://www.charitystars.com/product/due-pass-hospitality-per-il-weekend-del-gran-premio-d-italia-di-moto-gp-it

 

Sabato dopo la Sprint race tutti al palco del Correntaio per l’incontro con i piloti della MotoGP e la musica di Hell Raton

Il momento di scaldare i motori è vicino e tutto è pronto per accogliere i piloti i pista come i tanti appassionati nei cento ettari di parco attrezzato. 

Al Mugello Non si dorme

“L'Autodromo del Mugello è la Woodstock delle moto", ha detto una volta Valentino Rossi ed ha proprio ragione. Il circuito della Ferrari si distingue tra le poche piste al mondo dove è possibile campeggiare anche durante la notte, creando così uno spettacolo senza fine. Le colline circostanti offrono uno scenario unico per trascorrere un weekend all'insegna del motorsport, con aree attrezzate per grigliate e momenti di relax.
Mentre, al calar del sole, l'appuntamento è al Correntaio.

Con la Sprint Race al sabato, il programma della giornata è davvero ricco. Oltre alle gare di MotoE e Red Bull Rookies Cup, al palco del Correntaio l’appuntamento da non perdere è l’incontro con i piloti della MotoGP.

 Dalle 16:30 alle 19: 30 i campioni incontreranno i tifosi per autografi, selfie e rispondere alle loro domande.  Non mancherà la musica con il DJ set di Hell Raton, rapper e produttore discografico nonché giudice della quattordicesima edizione di XFactor. 

A seguire musica e ancora musica di un DJ che non ha bisogno di presentazioni che farà ballare tutti i presenti nella tradizione di “Al Mugello non si dorme”.

La festa del Gran Premio d’Italia non si ferma con la bandiera a scacchi della MotoGP. Domenica 11 giugno sarà un pieno di emozioni con i duelli in pista della Moto3, Moto2 e MotoGP. 

Con la bandiera a scacchi della classe regina, come da tradizione torna l’invasione di pista con i tifosi con l’apertura dei cancelli affinché i tifosi possano calcare la lingua di asfalto del tracciato toscano che pochi minuti prima è stato teatro di battaglie con il coltello tra i denti nella lotta alla vittoria.

Da sempre l’appuntamento dei tifosi è sul rettilineo di partenza per applaudire i campioni. Quest’anno però la festa sarà davvero speciale perché, suonato l’inno, con il podio ancora profumato di champagne, la tribù della MotoGP inizierà a ballare sulle note della famosa DJ  Indira Paganotto. 

L’artista spagnola è conosciuta e apprezzata in tutto il mondo per il suo inconfondibile stile musicale eclittico  e energetico. Ospite regolare dei più importanti club dall’Amnesia di Ibiza, il  Fabric di Londra, il Pacha di Barcelona o EDC Las Vegas, la 31enne madrilena è seguita da 1.1 milioni di followers. Nella sua carriera ha suonato al fianco di artisti del calibro di Joseph Capriati, Marco Carola, Nina Kravitz, Amilie Lens, Reinier Zonneveld, Charlotte de Witte, Chris Liebing, Bart Skils, Dubfire, Enrico Sangiuliano, FJAAK, I Hate Models, Adam Beyer, Marco Faraone, Joseph Capriati etc… inoltre ha suonato al Cocoricò di Riccone e al Kappa FuturFestival. Oltre a suonare ha creato la sua etichetta: ARTCORE Records con la quale ha dato voce a molte sue produzioni e ad altri talentuosi artisti. Recentemente ha stretto una forte collaborazione con la KNTXT di Charlotte de Witte, suonando nei parti più esclusivi del globo.

#almugellononsidorme

DJ Ringo e Carlo Bartalini, le voci del Gran Premio D’Italia 2023. Quando mancano meno di tre settimane al Gran Premio d’Italia in programma dall’9 all’11 giugno al Mugello, è giunto il momento di annunciare gli speaker della MotoGP. Nel ricordo dell’amico e collega Giovanni Di Pillo, la voce storica del Mugello, raccolgono il testimone Dj Ringo e Carlo Bartalini. 

DJ Ringo, conduttore radiofonico, DJ e conduttore televisivo italiano, è stato al fianco di Giovanni per ben 20 edizioni del GP D’Italia. Un duo rock, carismatico e appassionato di motori che ha intrattenuto gli appassionati assiepati sulle colline e sulle tribune del Mugello facendo eco dal Correntaio alla Casanova Savelli. Due rockers, in pista come nella vita, insieme Ringo e Di Pillo hanno condiviso tante avventure in moto, dalla Mosquitos Way al Mugello, all’ultimo viaggio verso il TT Tourist Trophy all’Isola di Man nel giugno 2022, per raccontare i luoghi che hanno fatto la storia del Rock. Musica e motori, un binomio fantastico anche al Mugello, perché saranno tanti gli eventi di musica, DJ set e concerti in zona pubblico per intrattenere i fans: dall’incontro con i piloti sul Palco del Correntaio al sabato con Hell Raton, ad un nome di grido per il sabato sera, al DJ set sul podio con Indira Paganotto alla domenica al termine della Motogp. 

“Sarà molto emozionante per me tornare al Mugello per la MotoGP. Con Giovanni abbiamo condiviso emozioni fortissime. Tanti i duelli raccontati insieme: come il podio tutto italiano del 2015 con Valentino Rossi, Max Biaggi e Loris Capirossi, al bellissimo duello di Marco Simoncelli con Mattia Pasini in 250cc sul bagnato”, ha raccontato Ringo, “Tornare a commentare la Motogp al Mugello è un omaggio a Giovanni, un atto doveroso per le tante avventure condivise, lui era la Voce del Mugello. Sarà un piacere tornare a farlo con un altro toscanaccio come Carlo Bartalini, con cui abbiamo condiviso tante sfide, non ultima il Campionato Endurance Guzzi proprio al Mugello. Il mio invito è per tutti gli appassionati: venite al Gran Premio d'Italia per tre giorni di grandi emozioni: in pista e fuori”. 

Carlo Bartalini, storico professionista del motorsport, conosciuto per carisma, competenza e simpatia. La sua voce, nota soprattutto nella SBK di metà anni Novanta quando svolgeva il doppio ruolo di telecronista della Supersport e inviato dai box per le gare della Superbike condotte dall’amico e collega Di Pillo. Sua la voce degli ultimi 20 anni del Motorshow di Bologna sulle gare auto e moto, presentatore per un decennio del Mondiale WRC nella tappa italiana in Sardegna. Toscano, frizzante e goliardico, anche Carlo Bartalini raccoglie il testimone in onore di Giovanni Di Pillo, il cui ricordo rimarrà indelebile. 

“E’ un piacere tornare al Mugello, che è una sorta di giardino di casa per me tanto è familiare. Sarà emozionante e allo stesso tempo impegnativo sedersi nella cabina di commento del circuito che da sempre è identificata con Giovanni, il più grande speaker sportivo di sempre. Rinnovo l’invito a tutti i fans: “venite a far festa con i piloti della MotoGP, Moto2 e Moto3 su uno dei tracciati più belli e tecnici del Motomondiale. Il pubblico è l’energia per tutti questi ragazzi che non aspettano altro che voi per offrire il più grande spettacolo su due ruote nel più bel circuito dei mondo”, caldeggia Bartalini. 

Il celebre, inimitabile “buongiorno Mugelloooo” di “the voice” darà il via alle danze di un fine settimana di gare che si preannuncia appassionate. Un appuntamento da non perdere per tutti gli appassionati.

 

Sarà un Gran Premio d’Italia da non perdere quello in programma dal 9 all’11 giugno all’Autodromo del Mugello. Il passaggio delle Frecce Tricolori sui cieli toscani tingerà di verde, bianco e rosso la griglia della MotoGP domenica 11 giugno poco prima delle ore 14 per una grande festa all’insegna dell’eccellenza italiana nel mondo, rendendo ancora più emozionante lo spettacolo offerto in pista dai campioni di MotoGP, Moto2 e Moto3.

La pattuglia acrobatica italiana, che mancava dal 2018, esalterà in pista tanti altri “solisti”: sono i piloti della rossa Ducati che comanda nel Mondiale con il campione del mondo Pecco Bagnaia inseguito dal pilota della VR46 Marco Bezzecchi, secondo ad un solo punto dal leader, i piloti dell’Aprilia Maverick Vinales e Aleix Espargaro e tutti i talenti azzurri impegnati nella classe regina, Moto2, Moto3, MotoE e Red Bull Rookies Cup che quest’anno schiera il pilota di Scarperia Guido Pini, già sul podio a Le Mans.  

Il sorvolo del Mugello da parte della pattuglia acrobatica più famosa nel mondo, saluterà tutti gli appassionati accorsi al Mugello a tifare i loro campioni. Il Tricolore che caratterizza i cordoli della pista del Mugello sarà quindi protagonista anche nei cieli domenica 11 giugno per una giornata di sport e spettacolo nel segno dell’italianità. La festa sarà ancora più speciale: insieme celebreremo il Centenario dell'Aeronautica Militare Italiana (1923-2023).