IT

Il pilota versiliese sulla pista di casa all'esordio con PHM Racing, squadra con cui disputerà il finale di stagione della serie tricolore.

Nell'Italian F.4 Championship, il selettivo campionato di monoposto addestrative destinate ai giovanissimi, Davide Larini si era messo al volante per l'ultima volta a giugno, poiché la trasferta di luglio in Francia non faceva parte del suo programma. La sua stagione riparte finalmente questo fine settimana al Mugello. Proprio sul magnifico tracciato di casa, il non ancora sedicenne pilota toscano è atteso da una novità di sostanza: l'esordio con PHM Racing, la squadra con sede a Berlino che è attualmente quarta nella classifica dei team del campionato italiano. 

Anche la precedente squadra con cui Larini ha affrontato la parte iniziale del campionato aveva sede oltre confine, trattandosi della sammarinese AKM Motorsport; peraltro con PHM Racing (che al Mugello si presenterà con cinque monoposto, inclusa una per l'altro giovanissimo italiano Giacomo Pedrini) Larini si troverà per la prima volta ad affrontare un contesto nuovo, con l'assoluta esigenza di adattarsi all'ambiente e a contatti coi tecnici più simili ai tratti tipici dell'approccio internazionale e anche basati sull'esperanto del motorsport, la lingua inglese. Tutti fattori che dovrebbero giovare alla sua crescita sportiva specie in una fase di formazione come quella attuale è per l'atleta di Lido di Camaiore. Le gare sulla pista dell'Appennino sono previste sabato 30 settembre alle 17.50 e domenica 1 ottobre alle 9.55 e 16.50, tutte e tre con diretta streaming sui canali social di ACI Sport, nonché su ACI Sport TV, canale 228 del pacchetto SKY.

IL COMMENTO DI DAVIDE LARINI:
"Tornare in pista nell'Italian F.4 Championship proprio al Mugello e per di più in un ambiente nuovo e stimolante come quello che mi offrirà PHM Racing sarà una bella sfida. Non sarà facile affrontare un fine settimana dove tutto sarà nuovo e per di più senza aver effettuato in precedenza alcun test con la squadra; però mi presento con tanta carica e cercherò di fare il massimo per non tradire la fiducia che la squadra ha avuto nelle mie possibilità e costruire qualcosa di buono nel finale di stagione al Mugello e a Vallelunga. Voglio ringraziare la squadra che mi ha permesso di esordire nel campionato di F.4: AKM Motorsport e in particolare il suo titolare Marco Antonelli, per il sostegno che mi hanno dato in una fase di debutto che per un pilota della mia età è molto importante".

In questo fine settimana sul saliscendi toscano verrà stabilito un nuovo record di partecipazioni che qualifica sempre più la serie tricolore a livello internazionale grazie ai 27 piloti provenienti da tutto il mondo. Le due gare saranno trasmesse in  diretta su ACISPORT TV e in differita su Raisport, oltre che in streaming sul sito e sui canali social del campionato.
 
Si sta profilando un week end di grande agonismo al Mugello Circuit in occasione del 3° appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint ormai alle porte, con ben 45 equipaggi iscritti. Si tratta di un nuovo record per la serie tricolore che continua a crescere grazie al prestigio di cui gode fuori dei confini nazionali, per una stagione che vede ancora aperte tutte le classifiche  GT3 e GT Cup.
 
GT3: Dall’alto dei loro 48 punti in vetta alla classifica assoluta, sono Klingmann-Spengler (BMW M4 GT3) l’equipaggio da battere nel terzo round della serie Sprint. I portacolori di BMW Italia-Ceccato Racing Team, affiancati dai compagni di squadra  De Luca-Tamburini, dovranno vedersela con le due Lamborghini Huracan GT3 Evo (VSR) di Cazzaniga-Petrov e Liberati-Michelotto, che inseguono appaiate a cinque lunghezze. Al via delle due gare ci sarà anche la terza Lambo della squadra forlivese di Moulin-Llarena, oltre alle Huracan GT3 dell’Imperiale Racing affidate a Denes-Gvazava, primi della GT3 PRO-AM,  e Fascicolo-Ciglia, attuali leader della GT3 AM. Folta anche la pattuglia di Ferrari che,  oltre a quelle di D’Auria-White e Castro-Nurmi già al via nei precedenti appuntamenti, saranno affiancate dalle 488 GT3 Evo 2020 di Acosta-Negri e Toledo-Agostini, tutte con i colori AF Corse, oltre alla “Rossa” della Best Lap con l’equipaggio Coluccio-Mazzola. Completano l’elenco della classe maggiore le due Honda NSX GT3 (Nova Race) di Gnos-Greco e Magnoni-Bodellini, e  le due Mercedes AMG GT3 (Antonelli Motorsport) con Kelstrup-Sandrucci, mentre la seconda vedrà il ritorno alle competizioni del team owner Marco Antonelli in coppia con un pilota ancora da definire.
 
GT CUP: Saranno ben 29  le vetture che scederanno in pista nella classe riservata alle vetture in configurazione monomarca. Nella GT Cup PRO-AM sarà della partita il leader della classifica provvisoria, Leonardo Colavita, che dividerà con Giorgio Maggi la Ferrari 488 Challenge Evo del Double TT Racing. Ad inseguire a tredici punti  il 18enne romano ci sono le due Lamborghini Huracan ST del belga Gilles Stadsbader (VSR), vincitore a Misano di entrambe le gare e al via al Mugello in coppia con Piergiacomo Randazzo, e quella del Giacomo Race con Giacomo e Matteo Pollini. La terza Huracan iscritta sarà schierata da DL Racing per Segù-Vebster, mentre le Ferrari 488 Challenge Evo saranno allestite per  Demarchi-Patrinicola (Best Lap), Gai-Fontana e Dhillon-Griffin (Formula Racing), Matthew Korzejewski (Pellin Racing) e per i vincitori di gara-2 a Monza, Del Col-Biagi (Easy Race). Unica Porsche iscritta nella PRO-AM sarà quella di Mattia Di Giusto, che avrà al suo fianco Jonathan Cecotto al posto di Riccardo Pera, al via con la 992 GT3 Cup di Ombra Racing. Affollatissima la GT Cup AM con ben 19 equipaggi iscritti, tra cui spiccano i leader della classifica provvisoria, Nicoli-Scarpetta (Ferrari 488 Challenge Evo). I portacolori della Best Lap sono tallonati in classifica (+5) da Fabi-Riva (Lamborghini Huracan ST Evo-DL Racing) e Pastorelli-Pezzucchi (Porsche 992 GT3 Cup-KMS), seguiti a nove punti dalle due Lambo di Ignazio Zanon (VSR) e Ettore Carminati (CRM Motorsport), tutti ancora in corsa per la conquista del titolo italiano. Oltre a quella dei leader del campionato, le 488 Challenge Evo saranno schierate da Buttarelli-Marazzi (Rossocorsa), dal canadese Thor Haugen e dalla statunitense Lisa Clark (Pellin Racing), dal danese Andreas Bogh Sorensen (Formula Racing) e da Marzialetti-D’Aniello (Best Lap). Non da meno le Lamboghini Huracan ST che vedono completata la pattuglia con le vetture dell’Iron Linx per Luciano e Donovan Privitelio, dell’HC Racing Division per Massimiliano e Nicolò Pezzuto e per la new entry Benny Strignano che sarà al fianco del confermato Ferdinando D’Auria, oltre alla seconda Huracan del DL Racing su cui salirà Pierluigi Alessandri. Di rilievo anche la partecipazione delle altre Porsche, grazie alla presenza della 992 GT3 Cup di  Zanardini-Ghezzi (Autorlando) e delle 991 GT3 Cup di Papi-Peroni e Liana-Piccioli (Ebimotors), Grisi-Abbati (SP Racing) e Croccolino-Luvisi (GDL Racing).
 
Programma e TV: Il week end toscano prenderà il via venerdì con i due turni di prove libere in programma dalle 11.30 alle 12.35 e dalle 15.40 alle 16.45 e proseguirà nella giornata di sabato con le due sessioni di prove ufficiali divise per classi (dalle ore 8.55 alle 10.15) e con le prime due gare di 50 minuti + 1 giro che prenderanno il via alle 15.30 (GT3) e alle 16.40 (GT Cup). Domenica, infine, il programma prevede la gara della classe GT3 alle 14.30 e a seguire, alle 15.40, quella della classe GT Cup, sempre della durata di 50 minuti + 1 giro. Tutte le gare saranno trasmesse in diretta TV su ACI Sport TV (SKY 228) e in differita su RaiSport (gara-1 domenica ore 01.20 e gara-2 domenica ore 23.15), oltre che sul sito del campionato www.acisport.it/CIGT, sulla pagina Facebook e  Youtube.
 

Reduce dal successo nella serie Endurance a Monza, il team in partnership tra la prestigiosa concessione della Capitale e la scuderia milanese si rituffa nel Campionato Italiano GT Sprint: terzo appuntamento cruciale per le tre Huracan ST Evo2 con Segù-Vebster, Fabi-Riva e Alessandri.

Le due gare di categoria GT Cup sabato alle 16.40 e domenica alle 15.40 live su ACI Sport TV (Sky 228)

Dopo il successo a Monza nella serie Endurance due domeniche fa e con tutti i giochi aperti per i titoli tricolori in palio, Lamborghini Roma by DL Racing riparte all’attacco stavolta nel Campionato Italiano GT Sprint. Il terzo e penultimo round della serie è in programma al Mugello nel weekend del 1° ottobre e il team nato in partnership tra la prestigiosa concessione della Capitale e la scuderia milanese riaccende i motori delle tre Lamborghini Huracan ST Evo2 tecnicamente assistite in pista da Target Racing e iscritte nella GT Cup.

Nella categoria, tornano ad alternarsi al volante il 23enne comasco Luca Segù e il 21enne svedese Daniel Vebster. Il giovane equipaggio è al momento quinto in classifica e con due podi all’attivo in stagione è deciso a tornare in piena “zona titolo” per poi giocarsi le proprie chance nella finale di Imola. Sui saliscendi del veloce e probante circuito toscano Segù e Vebster inizieranno il weekend in gara 1 con 9 secondi di handicap tempo da scontare al pit-stop obbligatorio per cambio pilota in virtù del podio conquistato nel precedente round disputato a Monza. Saranno quindi doppie le punte di Lamborghini Roma by DL Racing in classe Am. Con una vittoria e un podio all’attivo, riparte dal secondo posto in classifica l’equipaggio formato dal giovane rookie romano Alessandro Fabi e dal brianzolo Giacomo Riva, che puntano a confermarsi ai vertici in vista dell’appuntamento decisivo di fine ottobre. Con l’obiettivo di confermare la crescita mostrata finora, torna in azione anche Pierluigi Alessandri, il genteman driver romagnolo reduce dal miglior risultato stagionale colto a Monza, quando concluse gara 2 al quarto posto a ridosso del podio.

Marco Santanocita, General Manager di Lamborghini Roma, dichiara in vista del weekend: “Per noi quello del Mugello è un appuntamento importantissimo e ci arriviamo con forti motivazioni. In questa seconda parte di stagione ci giochiamo il campionato e proseguiamo in un percorso che ci sta vedendo protagonisti in tutte le tappe, un crescendo sia dei piloti, giovani e meno giovani, sia all’interno della squadra, sempre più coesa, competitiva e focalizzata sugli obiettivi. Non vediamo l’ora di scendere in pista e scoprire quali risultati otterremo; a prescindere, però, siamo già soddisfatti del comportamento globale e della convinzione con la quale tutto il team sta affrontando anche il Campionato Italiano GT Sprint”.

Al Mugello il programma prevede due prove libere venerdì 29 settembre dalle 11.30 e dalle 15.40. Le qualifiche riservate alle vetture GT Cup si svolgeranno invece sabato dalle 9.40 (Q1) e alle 10.00 (Q2). Sempre sabato gara 1 GT Cup scatta alle 16.40, mentre domenica gara 2 è alle 15.40.

Entrambe saranno trasmesse in diretta su ACI Sport TV (Canale 229 SKY) e in live streaming su acisport.it/CIGT e sulle pagine Facebook /CIGranTurismo e /ACISportTv.

Il Calendario della MotoGP 2024 è stato annunciato. Il Gran Premio d’Italia al Mugello, uno degli eventi più attesi e amati dal pubblico, come evidenziato dalla stessa ricerca condotta da Dorna, torna alla data tradizionale del 2 giugno.

Il Gran Premio d’Italia è di casa al Mugello, basti pensare che la prima edizione si è svolta sul tracciato toscano nel 1976. I vincitori della primissima edizione furono i mitici Angel Nieto su Bultaco (classe 80), Pierpaolo Bianchi (classe 125) per Morbidelli, nella quarto di litro fu Walter Villa con Harley-Davidson a salire sul primo gradino del podio, e ancora Johnny Ceccotto (Yamaha) in 350 e 15 volte Campione del mondo Giacomo Agostini (Yamaha) nella 500cc.
Sede fissa dal 1994, lo scorso anno abbiamo festeggiato il 30° anniversario del GP d’Italia al Mugello. Il binomio Motomondiale Mugello è conosciuto in tutto il mondo per lo spettacolo in pista e fuori.

Quattro o due ruote, il Mugello mette tutti d’accordo. Ma cosa rende unico il circuito toscano? Per Charles Leclerc è "un tracciato molto bello e super tecnico, con variazioni di altezza e curve molto impegnative”. Lewis Hamilton l’ha definita "una pista seria, da trattare con i guanti come una bella donna", per Valentino Rossi il Mugello è sempre stata "una delle piste più belle al mondo capace di regalare emozioni a non finire, come la mitica staccata all’Arrabbiata 2”. Per Marc Marquez la curva più bella è la San Donato, “una staccata molto impegnativa considerato che arrivi a 350 km/h ed è un po’ in salita”. Il Mugello è tra i circuiti più cari anche al Ducatista Pecco Bagnaia: “il Gran Premio d’Italia è la nostra gara di casa, uno dei miei preferiti e la pista si presta molto bene alle caratteristiche tecniche della nostra moto. Non vedo l’ora di tornare.”

Circuito “old school”, progettato a matita seguendo la morfologia della vallata dall’Ing. Agnoletto nel 1974, la pista si sviluppa per 5.245 metri all’interno delle colline toscane, caratterizzato da frequenti cambi di direzione e di pendenza. Il tracciato, mai modificato nel layout originale, ma costantemente migliorato a livello di sicurezza, è tecnico, sicuro, veloce ed esigente come quelli di una volta, ma dotato di tutte le prescrizioni dettate dalle massime omologazioni internazionali, il Grado 1 FIA (Formula 1) e il Grado A FIM (MotoGp).

La sicurezza è il biglietto da visita dell’impianto di proprietà Ferrari, a partire dalle ampie vie di fuga, i dispositivi di sicurezza, un Centro Medico completamente attrezzato e la Race Control, la stanza dei bottoni dove viene seguita da vicino tutta l’attività di pista grazie a 30 telecamere fisse e 10 Dome.

Oltre agli elevatissimi standard di sicurezza, l’Autodromo Internazionale del Mugello si distingue per essere il circuito più green al mondo, come risulta dalla recente analisi condotta da Enovation Consulting e Right Hub su 96 circuiti a livello mondiale. Il Mugello Circuit è stato anche il primo al mondo ad ottenere il prestigioso riconoscimento di “Achievement of Excellence”, il più alto livello di attestazione della sostenibilità ambientale rilasciato dalla FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile) nel 2015, rinnovata ancora oggi, insieme al rinnovo della licenza FIA di Grado 1, oltre ad essere il primo circuito ad essere certificato ISO20121.

 

Piccoli talenti crescono. Nel prossimo weekend Valentino De Dominicis correrà la seconda prova del Rotax Max Challenge Italia presso il Circuito Internazionale 7 Laghi di Castelletto di Branduzzo, gara valevole sia per il titolo Italiano di categoria del prestigioso Monomarca, sia per la qualificazione alla finale mondiale che si terrà a Dicembre in Bahrain.

Valentino sotto la guida dell'LGK Racing kart tenterà di scalare la classifica che attualmente lo vede in ottava posizione, ben consapevole dell'elevato livello dei partecipanti. Il morale è alto perché reduce da uno splendido terzo posto conquistato lo scorso weekend sul tracciato di Pomposa, in occasione della sesta prova della Coppa Italia ACI Karting 3a zona, campionato che, a due gare dal termine, vede Valentino in seconda posizione.

L’Autodromo del Mugello augura il meglio a Valentino, pilota toscano e nuova promessa delle 4 ruote.

Il 29 Settembre 2024 la Serie Europea di riferimento riservato a vetture Sport Prototipi e Gran Turismo gareggerà per la prima volta nel circuito toscano di proprietà della Ferrari

Per la prima volta all’Autodromo Internazionale del Mugello si correrà un appuntamento della Serie Internazionale European Le Mans SeriesIl calendario sportivo del Mugello Circuit 2024 non è stato ancora presentato, ma l’anticipazione è molto prestigiosa.

Negli ultimi dieci anni, infatti, la European Le Mans Series ha rappresentato e continua a rappresentare il Campionato scelto dai migliori team e piloti di tutto il mondo che puntano a competere la mitica 24 Ore di Le Mans.

Con sei gare della durata di quattro ore nei circuiti europei più tecnici e prestigi, la ELMS -  la Serie Europea di riferimento riservato a vetture Sport Prototipi e Gran Turismo  - farà per la prima volta tappa al Mugello il 29 Settembre 2024. Il format, che prevede tre categorie (LM P2, LM P3 e LM GT), è molto apprezzato e in costante espansione.  

É un grande privilegio essere riusciti a stringere un accordo con un Campionato Internazionale così prestigioso ed in grande espansione”, ha commentato Paolo Poli, amministratore delegato dell’Autodromo Internazionale del Mugello. “Primo tassello del calendario sportivo del Mugello per la stagione 2024, l’appuntamento con la ELMS European Le Mans Series il fine settimana del 29 Settembre 2024 diventerà la nostra gara di punta nelle quattro ruote.  Crediamo molto in questo format, una corsa di durata di quattro ore con ben 42 vetture in pista, nello spirito della leggendaria Le Mans. Speriamo che sia la prima di una lunga collaborazione”.

Frédéric Lequien, amministratore delegato di Le Mans Endurance Management (LMEM) ha dichiarato: “L’aggiunta del Mugello al calendario della European Le Mans Series 2024 rappresenta una novità molto gradita. Il circuito italiano è una premiere che va ad arricchire la lista sempre crescente dei migliori circuiti europei che hanno ospitato una gara ELMS. Ogni impianto presenta una sfida unica per i nostri team e piloti, offrendo allo stesso tempo gare emozionanti per i nostri numerosi fan che ci seguono in pista e e da casa. Non vediamo l’ora di accogliere tutti i nostri concorrenti, partner, fan e media nel 2024”.

La European Le Mans Series andrà ad arricchire un calendario sportivo già nutrito di appuntamenti che vede nelle due e quattro ruote.

La stagione sportiva 2023 intanto continua con i prossimi appuntamenti da non perdere. In particolare:

Il Porsche Club Suisse (21-23 Settembre)

Aci Racing Weekend (29-30 Settembre e 1 Ottobre)

Mugello Racing Week (6-8 Settembre)

Ed infine le attesissime Finali Mondiali Challenge (27-29 Ottobre)

 

Sono 23 le gare e 14 le categorie che andranno a caratterizzare un weekend di grandi emozioni al Mugello. GT4 Italy, Supersport Series GT, FX Pro Series e Maxx Formula tra i fiori all’occhiello dell’evento. 

I motori dei campionati FX Racing Weekend si accenderanno sull’autodromo toscano per una scoppiettante serie di sfide ad alto tasso di adrenalina, con ben 14 categorie in pista da Venerdì 8 a Domenica 10 Settembre. Lungo i 5245 metri di uno dei più spettacolari circuiti a livello internazionale, non mancherà il fascino dei più prestigiosi campionati FX (tra i quali spicca il GT4 Italy, con il record di presenze stagionali) accompagnato da alcune competizioni “ospiti”, tra cui la Maxx Formula con l’inconfondibile sound delle monoposto F1 e GP2.

Nel corso del weekend toscano gli occhi saranno anche puntati sul ritorno in pista dei bolidi della Supersport Series GT, giunta al proprio quarto atto stagionale, mentre saranno ben due gli schieramenti dedicati al campionato ATCC, con le vetture delle classi Turismo e Cup da un lato e quelle della RS dall’altro. Programma estremamente ricco anche per quanto riguarda le monoposto, con le velocissime Tatuus F4-T014 della FX Pro Series pronte per regalare un confronto avvincente tra i numerosi concorrenti al via, mentre non mancherà la presenza delle Predator’s PC015 che daranno vita alla doppia sfida nei campionati FX3 e Trofeo Predator’s. Spettacolo garantito anche grazie alla presenza della Lotus Cup Italia e del confronto in modalità “time attack” del Porsche Club GT, mentre a completare il quadro delle categorie presenti in pista vi saranno anche Twingo Eurocup, P9 Challenge e Porsche Club Historic Challenge.

GT4 ITALY. Dopo il caldissimo confronto andato in scena al Misano World Circuit, la serie GT4 tricolore che gode della licenza ufficiale SRO Motorsports Group si ripresenta in terra toscana con un parterre di ben sedici vetture, a conferma della crescente popolarità di una serie in costante escalation. A presentarsi in vetta alla classifica assoluta provvisoria è il giovane Tommaso Lovati (Lema Racing), già per due volte sul gradino più alto del podio e in questa occasione pronto per dividere l’abitacolo della propria Mercedes AMG GT4 con Manuel Crippa. Sempre la scuderia slovena schiererà il duo formato da Andrej Lah e Matej Kosic, mentre sarà della partita anche Manuel Lasagni sempre a bordo di una vettura della casa di Stoccarda. Tra le numerose novità al via da segnalare anche la presenza di Pierluigi Veronesi su una Porsche 997 GT4 di AB Motorsport e di Dario Cerati su una Cayman della scuderia Autorlando Sport, senza dimenticare anche il giovane statunitense Keshav Vellodi su Audi R8 (Bolza Corse) e la conferma dello svizzero Nicolas Leutwiler per difendere i colori di Centri Porsche Ticino.

SUPERSPORT GT SERIES. In un campionato giunto alla propria quarta tappa stagionale, sarà nuovamente Federico Scionti l’uomo da battere al Mugello. Il leader della classifica, reduce dall’en-plein di successi colti nei primi tre appuntamenti stagionali, punterà a continuare il proprio trend positivo al volante della Huracàn Super Trofeo EVO 2 del Lamborghini Roma by DL Racing, dividendo in questo caso l’abitacolo con una new-entry del calibro di Matteo Desideri. La scuderia romana affiderà poi le altre due vetture ad Alessio Scarfò ed al duo composto da Marco Santanocita e Matteo Marulla, anche se non mancheranno gli avversari da battere: a partire dal terzetto di Porsche 911 Cup schierato da Team Cars Racing, con Riccardo Romagnoli, Alessandro Revello e Alessio Scauzillo al via, mentre sarà da tenere d’occhio anche il temibile equipaggio formato da Christian Bortolato e Andrea Fontana che difenderà i colori di Ebimotors. A completare il ricco schieramento anche Adriano Visdomini (Next Motorsport), Christian Gross (Great Racing) e il duo Prestipino-Micale (ZRS Motorsport), tutti su Porsche 991.

ATCC ITALY. Tutto da seguire anche l’attesissimo appuntamento dedicato alle vetture Turismo, con un doppio schieramento che non mancherà di entusiasmare il pubblico del Mugello. Nella Prima Divisione sono numerosi i protagonisti pronti per recitare un ruolo di primo piano: dal duo Bodega-Ferri (Meteco Corse) sino al campione in carica Denis Babuin (Bolza Corse), senza naturalmente dimenticare le velleità di successo da parte di Vincenzo Montalbano (Autostar Motorsport) e Francesco Palmisano (Crystalcars); per quanto riguarda invece la Seconda Divisione, il giovane Luca Verdi (Bolza Corse) tenterà di difendere la propria leadership provvisoria dagli attacchi dell’arrembante Leonardo Cuppari su Cupra Leon DSG, mentre in pista vi sarà anche il rientro dell’esperto Pierluigi Nebuloni al volante della sua Porsche Cayman.

Nella divisione ATCC Cup, un variegato schieramento di vetture al via promette scintille. La classe riservata alle Bmw 318 vede Michele Parretta presentarsi al comando della classifica e deciso a respingere al mittente gli attacchi dei più immediati inseguitori, tra cui Stefano Bruè, Michele Materni e Alessio Mencuccetti, mentre non mancherà all’appello anche il popolare attore Marco Bocci.  Lo schieramento sarà completato anche dai concorrenti al via nella classe Cup, finora guidata dalla Mini di Roberto Fortis davanti alla Toyota Corolla di Giuseppe Iuorio. Infine, la griglia dedicata alla divisione RS vedrà numerosi contendenti al via delle divertenti Renault Clio Cup: il leader del campionato Massimiliano Moro (Bolza Corse) tenterà di rintuzzare gli attacchi di Walter Lilli (Faro Racing), reduce dalla doppietta colta a Misano, mentre punteranno ad un ruolo da protagonisti anche Andrea Fazioli, Onofrio Mariella ed il duo formato da Ivan e Pietro Fabris.

FX PRO SERIES. Tornano a riaccendersi i propulsori delle velocissime monoposto Tatuus F4-T014, nuovamente pronte a darsi battaglia in uno dei campionato più spettacolari nell’ambito delle competizioni FX. Un terzetto di giovani “terribili” si presenta nelle prime tre posizioni della graduatoria assoluta, con Matteo Segre (FG Racing) che precede per pochi punti Elia Galvanin (Dexters Motorsport) e l’irlandese Lyle Schofield (Rawstorne Racing). Il corposo schieramento al via vede anche la presenza di Davide Amaduzzi e Manlio Egidi (Emotion Motorsport), così come del duo Harp Racing formato da Roberto Rizzo e Ferdinando Ferrante, mentre non mancheranno di affacciarsi alle posizioni di vertice anche Andrea Raiconi, Cosimo Antoniello, Andrea Gilardoni e Fabio Daminato.

FX3 e TROFEO PREDATOR’S. Al Mugello non mancherà ovviamente la presenza delle performanti monoposto ideate da Corrado Cusi, anche in questa occasione impegnate in due distinti campionati. Le PC015-Y vedranno i fratelli Andrea e Matteo Zaniboni presentarsi al comando della classifica FX3 davanti a Davide Critelli e Andrea Campagna, quest’ultimo attualmente al top nella graduatoria AM. Situazione incertissima nel Trofeo Predator’s, dove David Tonizza è chiamato a gestire un piccolo margine di vantaggio nei confronti di Riccardo Spinosi e Devis Padovan nella classifica assoluta, mentre Andrea Cavigioli si presenta nel ruolo di doppio leader sia nella graduatoria AM che in quella dedicata alle PC016-Y.

LOTUS CUP ITALIA e PORSCHE CLUB GT. Il quarto appuntamento stagionale del monomarca “made in PB Racing” vede Sergio Galbusera presentarsi con un margine di soli due punti nei confronti di Giuseppe De Virgilio, mentre sarà pronto ad inserirsi nella lotta al vertice anche Massimo Abbati ed una new-entry d’eccezione del calibro di Mauro Guastamacchia. La consueta caccia al giro veloce del Porsche Club GT regalerà emozioni con i confronti cronometrici tra i protagonisti al via nelle classi Sparco GT4, Goodyear 992 GT3, Tubistyle 991 GT3 e Entry Level/Historic.

GLI ALTRI CAMPIONATI. Lo strepitoso sound dei motori aspirati F1 e GP2 andrà a caratterizzare la sfida della Maxx Formula, il campionato che ospita le monoposto che hanno gareggiato ai vertici dell’automobilismo internazionale. Grande attesa anche per l’appuntamento della Twingo Eurocup, come sempre caratterizzata da grandi numeri, mentre i bolidi del campionato tedesco P9 Challenge e del Porsche Club Historic Challenge andranno a completare il quadro delle numerose categorie presenti al via.

Un fine settimana di grandi emozioni è pronto per andare in scena nel fantastico scenario del Mugello Circuit. I motori dei campionati FX Racing Weekend si accenderanno sull’autodromo toscano per una scoppiettante serie di sfide ad alto tasso di adrenalina. Saranno ben 14 le categorie in pista da Venerdì 7 a Domenica 9 Settembre, con il fascino dei più prestigiosi campionati FX (tra i quali spicca il GT4 Italy, con il record di presenze stagionali) ed alcune competizioni “ospiti”, tra cui la Maxx Formula con l’inconfondibile sound delle monoposto F1 e GP2.
 
Per quanto riguarda le ruote coperte, occhi puntati sul terzo appuntamento stagionale del GT4 Italy, campionato che gode della licenza ufficiale SRO: un parterre di vetture da sogno è pronto per sfidarsi ai nastri di partenza, con marchi del calibro di Mercedes, Audi e Porsche in azione per un confronto incerto ed equilibrato. Ritorno in pista anche per la Supersport Series GT, altra novità di rilievo nel contenitore FX, per il quarto round stagionale di un campionato che finora ha visto svettare Federico Scionti al volante della potente Huracàn del team Lamborghini Roma by DL Racing. Da non perdere nemmeno la sfida riservata ai protagonisti del campionato ATCC Italy, che vedrà oltre confronto riservato alle vetture Turismo anche quello dedicato alle classi Cup e RS. Tra le monoposto, grande attesa per la spettacolare FX Pro Series e le divertenti Predator’s che si daranno battaglia per la FX3 ed il Trofeo Predator’s. Inoltre, andrà in scena anche il quarto atto stagionale della Lotus Cup Italia e la sfida in modalità ‘time Attack’ del Porsche Club GT.
 
Numerosi anche gli appuntamenti con i campionati “ospiti”: le velocissime monoposto della Maxx Formula sono pronte per mandare in visibilio i fans, mentre non mancheranno di regalare spettacolo anche Twingo Eurocup, P9 Challenge e PCHC.
 
Tutte le gare saranno disponibili in diretta streaming sui canali social del campionato (YouTube e Facebook) e del mugellocircuit , mentre i biglietti sono disponibili all'ingresso principale del Circuito (Biglietteria accanto al Casco).