Il percorso della manifestazione sta risalendo l’Italia attraversando ben Lazio, Umbria, Toscana ed Emilia-Romagna in un susseguirsi di passaggi e tappe spettacolari. La giornata al Mugello si è svolta, secondo i consueti protocolli di sicurezza, quindi a porte chiuse, questa mattina, 14 ottobre. 
In pista per questa edizione della Modena Cento Ore anche Emanuele Pirro, 5 volte vincitore della 24 ore di Le Mans, 2 volte delle 12 Ore di Sebring e pluricampione del mondo con le vetture Turismo. Sarà al via con una Lamborghini Countach 25° Anniversario del 1990, una vettura completamente originale che è sempre rimasta proprietà del MUDETEC ed usata solo in occasioni speciali. Dall’Inghilterra, il team Beecroft-Beecroft con una rarissima, solo 75 unità prodotte, Aston Martin DB4 GT.
Al via, proveniente dalla Svizzera una Ferrari 250 SWB SEFAC e ben tre Alfa Romeo 1750 GTAM. Tra gli altri, dalla Svezia, una Jaguar C-Type e, dall’Inghilterra, una lancia Stratos Gr. 4. Dagli Stati Uniti, la coppia Healy-Healy su Porsche 911 3.0 RS del 1973, vettura che ha corso all'epoca in Germania, nel Gruppo 3 GT.